Il "Giro dei due Mari con Marzia" arriva a Palermo

Il “Giro dei due Mari con Marzia” arriva a Palermo

Si chiamerà "Break the limit - Il turismo oltre le barriere" il secondo round del giro in bici che il 7, l'8 e il 9 giugno ha attraversato la provincia di Messina per la terza volta. Pronti i comuni madoniti di Petralia Sottana, Petralia Soprana, Castellana Sicula, Polizzi Generosa e Pollina

 

MESSINA. Una ciclostaffetta che a fine settembre percorrerà cinque comuni delle Madonie, Petralia Sottana, Petralia Soprana, Castellana Sicula, Polizzi Generosa e Pollina: la manifestazione “Giro dei due Mari con Marzia” arriva anche a Palermo per un secondo round intitolato “Break the limit – Il turismo oltre le barriere”.
La data dell’evento non è ancora ufficiale, ma una prima bozza del programma, che ha come obiettivo quello di rendere accessibile e fruibile a tutti il Parco delle Madonie, è stata presentata il 27 luglio nel comune di Petralia Sottana.
“Abbatteremo le barriere visibili e invisibili, architettoniche, mentali e culturali, per far sì che la disabilità venga considerata un problema che non riguarda i singoli cittadini che ne sono affetti ma l’intera comunità”, ha affermato Salvo Campanella, presidente dell’ ASD “Il Vento in Faccia” e partecipante in handbike del Giro dei due Mari.
Si tratta di un progetto tandem che mette in stretto rapporto sport e natura attraverso staffetta in bici e percorsi sensoriali – ha spiegato il Commissario Salvatore Caltagirone -, affermando così l’importanza dell’accessibilità all’ambiente fisico alle persone con disabilità e nel pieno rispetto di tutti i diritti umani e libertà fondamentali. Al tempo stesso, promuove e sensibilizza l’opinione pubblica sul tema della disabilità, perchè stimola in essa nuovi approcci alla conduzione di un tema di grande rilevanza socio-economica, istituendo confronti ed evidenziando differenze sul piano della mobilità”.
Il progetto, a cui “chiunque può unirsi anche per un solo chilometro“, come afferma Salvo, è stato promosso dalla fondazione “Villa delle ginestre Onlus” di Antonella Balistreri, in collaborazione con l’ASD “Il Vento in Faccia”, l’Associazione Cicloturistica Castanea delle Furie, rappresentata dal presidente Gianni Raineri (papà di Marzia), il “CeSVop” e l’ente Parco delle Madonie, di cui direttore, Peppuccio Bonomo, è stato presente a questo primo incontro, insieme all’assessore Lucia Macaluso per il Comune di Petralia Sottana, al presidente del Consiglio di Castellana Sicula Tommaso Di Prima e ad un funzionario di polizia municipale delegato dal Sindaco di Polizzi Generosa.

 

di Andrea Denaro

Lascia un commento

avatar
400