EleMe2018, tutti i voti della giunta uscente e delle consigliere

Assessori e rappresentanti in Consiglio: il consenso alle urne dopo cinque anni di Accorinti

Tutti in campo per le elezioni, assessori e consigliere, le due rimaste con Accorinti, ovvero Cecilia Caccamo e Ivana Risitano, con l’unica eccezione di Maurizio Rella, comunque distante politicamente da Cmdb.

Nessuno di loro, dopo cinque anni ottiene uno scranno in consiglio. Ma ecco i numeri del consenso che hanno ottenuto al termine della sindacatura Accorinti.

Il più votato tra gli assessori è l’uomo del trasporto pubblico risollevato dalle ceneri, ovvero, il vicesindao e assessore ai Trasporti Gaetano Cacciola, con 578 voti lo segue l’ultimo degli assessori alla cultura, Federico Alagna con 497 consensi. Poco di meno fa Nina Santisi, assessora alle Politiche sociali, che ottiene 493 voti. Sono 328 voti per l’ex vicesindaco, assessore allo Sviluppo economico, Guido Signorino e 303 per l’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua. Solo 218 voti per l’assessore all’Urbanistica, Sergio De Cola, ma il tonfo è per l’assessore al bilancio, Enzo Cuzzola, che non è di Messina, e conquista appena 16 voti. Risicatissimo anche il risultato dell’assessore allo Politiche della casa del Mare e dello Sport, Sebastiano Pino che ottiene 50 consensi.

Le due consigliere uscenti, di cui una entrata a consiliatura già avviata (Caccamo) vedono Ivana Risitano come la più votata tra gli accorintiani, con 681 vot (nel 2013 erano 428), mentre Cecilia Caccamo ottiene 228 voti, (nel 2013 erano 393). Sono, invece, 262 (nel 2013 erano 571) i voti per l’ex capogruppo di Cmdb, Lucy Fenech, candidata però nella lista Antonio Saitta sindaco.

 

Lascia un commento

avatar
400