Cinque progetti fantascientifici "al di sopra" di Messina

Cinque progetti fantascientifici “al di sopra” di Messina

I "consigli" di Luciano Marabello ai candidati sindaco per fare breccia nell’immaginario degli elettori con progetti iperbolici. Fra funivie futuristiche, cupole di vetro, piattaforme galleggianti e strani insetti giganti a Provinciale

 

Sono gli ultimi giorni di progetti iperbolici per fare breccia nell’immaginario degli elettori del prossimo Sindaco di Messina.

Dopo la Quaresima contabile degli ultimi 5 anni, dopo le restrizioni di spese per evitare l’incombente fallimento della città di Messina, siamo da qualche mese in campagna elettorale, liberi, ricchi, giulivi e cantiamo spensierati come le cicale.

Si assiste ad una sorta di “grandeur peloritana” che schiamazza progetti vistosi, tram sospesi, strade ipogee; sì anche progetti intradermici e forse anche sottolinguali.  Ecco qui senza selezioni di merito la Cinque iperbolica di un “parco progetti” tirati fuori dalla memoria urbanistica e architettonica e pronti per tutti quei candidati che volessero  annunciare anche in saldo un progetto letteralmente “Al di Sopra” della città di Messina.

 

La funivia dello Stretto da  Messina a Reggio Calabria

(passando con 40 fermate sopra le città)

 

Nel 2016 l’ingegnere Achille Baratta e l’architetto Massimo Majowiecki presentano la  funivia posta a 70 m sul livello del mare dello Stretto. L’idea di una “metropolitana del cielo” è una specie di visione futurista vista come un’alternativa al già antico e studiato Ponte sullo Stretto.

L’obiettivo è quello di collegare isola e continente arrivando dalla stazione marittima di Messina all’aeroporto di Reggio Calabria in 15 minuti. Nei disegni non solo oggetti volanti identificati per trasportare cittadini e turisti sulle due sponde urbane, ma anche su ogni costa 40 piloni che diventano stazione metro sovrapposte ai tracciati delle strade della città con discese al piano citta delle quote di 70 e 20 slm ; tutto raccontato come una soluzione senza grandi impatti! Un’esperienza di città che si nutre del brivido delle avanguardie futuriste, delle utopie urbanistiche di Asimov ma anche del reticolare lancio di ragnatele da un capo all’altro dello Stretto degne dello Spiderman strettese e voli urbani sulle citta Stretto invidiati persino da Batman.

 

 

Pagine: 1 2 3 4 5 Pagina successiva

Lascia un commento

avatar
400