Preti, trans e amori “diversi”: il libro di Palmieri ambientato a Taormina

MESSINA. Ieri è stato ospite a Milazzo al Parco Corolla nell’ambito della Fiera del Libro. Per presentare il suo romanzo,  un appassionato e coinvolgente intreccio almodovariano di storie che hanno un comune denominatore: la diversità. È questo lo spunto da cui parte il nuovo libro di Fabrizio Palmieri che narra la storia di un prete siculo – irlandese allontanato dal duomo di Taormina per le sue ardite prediche, una trans felice ma con un passato doloroso, ora chiamata Principessa e un recruiter, abbandonato dalla fortuna, in cerca di nuovi stimoli. Così le esistenze dei tre protagonisti del libro “Di amori diversi” (edizioni “Ad est dell’equatore”, 2018) Don Gualtiero McKenzie, Sharon ed Emiliano Montagnelli si incontrano in un luogo simbolo di trasgressione, ostentazione, sperimentazione: il famigerato locale gay taorminese “Rossorubino”. Che diventa presto crocevia dei loro racconti e delle loro vicissitudini, in cui reciproci passati ed esperienze così lontane tra loro possono coesistere e trovare comprensione, aggregazione, amicizia. Dove il percorso da seminarista di uno non è lontano dalle “tette” costruite dell’altra. “Rosso” come le passioni che hanno portato queste tre vite ad uscire fuori dagli schemi non per un senso gratuito anticonformista, piuttosto per una necessaria e naturale propensione a combattere puritanesimi di facciata, a ridisegnare una coesione sociale fuori dalle regole canoniche, con colpi di scena e un finale sorprendente. “Non puoi dire al vento quale strada seguire per raggiungere il mare”… si legge nella sinossi del romanzo di Palmieri, messinese classe 1970, avvocato e presidente dell’associazione culturale Demetra, già promotore di manifestazioni come Messina Fantasy Fest, Cominks, Game of Comics. Palmieri ha pubblicato diversi racconti con cui è stato finalista del premio Perseide e di “Io scrivo”; ha vinto due edizioni del premio “Terremoti di carta” e ora ha pubblicato il romanzo d’esordio.
È stato direttore generale del Bookbang – Festival delle espressioni letterarie e autore di soggetti e sceneggiature per fumetti e cinema. Sabato 9 giugno sarà al Festival Marina dei Libri a Palermo e, nella stessa giornata anche a Monreale, per presentare il libro, già lanciato nella Chiesa di Santa Maria Alemanna a Messina domenica scorsa, data di inizio di un tour che vedrà Palmieri protagonista di vari eventi in giro per la Sicilia.

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

avatar
400