Fra devozione e tradizione, al via la “III Sagra della spatola”

L'iniziativa, promossa in occasione della tradizionale festa di San Francesco di Paola, si svolgerà in via delle Concerie. Previste inoltre varie iniziative culturali e sportive

 

MESSINA. Si svolgerà domani e dopodomani la III edizione della “Sagra della spatola: fra devozione e tradizione”, iniziativa promossa dall’associazione culturale “Portatori San Francesco” in occasione della tradizionale festa di San Francesco di Paola.

L’evento, che affonda le sue radici nella metà del secolo scorso e rappresenta una preziosa testimonianza sulle tradizioni popolari del rione, avrà luogo in via delle Concerie nel tratto compreso fra via Istria e via Gazometro. Nel corso dell’appuntamento sono previste una serie di iniziative culturali e sportive (fra le quali il “III° Memorial Placido Libro”, il concerto dei Match Music e lo spettacolo del comico Andrea Barone)e la collocazione di un palco comunale di 8 metri per 8. In occasione dell’evento, in sinergia con l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla ONLUS – Sezione provinciale di Messina, verrà organizzata inoltre una raccolta fondi il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza. 

La sagra della spatola ha origini che risalgono alla metà del secolo scorso, quando i pescatori del rione, provati da una lunga penuria nella pesca, decisero di rivolgere al Santo delle preghiere affinché si ponesse rimedio a tale situazione. L’intervento del Santo Patrono di Sicilia e Calabria non tardò a concretarsi, manifestandosi con un’abbondanza del pescato mai vista prima di allora e che si protrasse per molti anni. A testimonianza di tali eventi, venne donato a San Francesco di Paola un “ex voto” rappresentato da una spatola stilizzata in oro bianco, offerto il 4 di aprile del 1968. Lo stesso manufatto aureo adorna la statua del Santo in occasione dell’ultracentenaria processione che si svolge ogni anno, due domeniche dopo la Santa Pasqua.

 

Lascia un commento

avatar
400