Debutto a Roma per “Edda Ciano: tra cuore e cuore” di Dino Scuderi

Questa sera alle 21, al Teatro Sala Vignoli, andrà in scena il musical del compositore messinese che racconta la tormentata storia d'amore della figlia di Mussolini, dai fasti iniziali alla caduta

ROMA. Debutta questa sera alle 21, al Teatro Sala Vignoli di Roma, “Edda Ciano: tra cuore e cuore”, il nuovo musical del messinese Dino Scuderi (ai cui testi ha collaborato Elisabetta Tulli). Messo in scena dalla “Compagnia della Marca” (che già aveva portato in tournée il precedente lavoro del compositore, “Salvatore Giuliano”), racconta la tormentata storia d’amore tra Edda Ciano, figlia di Mussolini, e suo marito, il conte Galeazzo Ciano (ministro degli Esteri del regime) seguendo il corso della sua parabola, dagli splendori iniziali al tragico epilogo.

Quattro, gli interpreti principali: Floriana Monici (Edda), Roberto Rossetti (Galeazzo Ciano, e anche regista), Brunella Platania (Donna Rachele) e Cristian Ruiz (cantante dell’orchestrina dal vivo)”. A completare il cast, l’Ensemble: Alessandro Casalino, Benedetta Morichetti, Cristina Crescini, Enrico Verdicchio, Francesco Properzi, Ilaria Gattafoni, Matteo Canesin e Silvia Gattafoni.

LA TRAMA. In un tipico Caffè anni ’50, una piccola orchestrina esegue la sigla finale della serata, mentre i pochi avventori rimasti ballano stancamente, fumano e ridono. In un tavolino appartato, Edda beve e fuma in solitudine. Calata in un non-tempo teatrale e costretta in un’unica ambientazione scenica che fa da cornice a danze spumeggianti e canzoni, la protagonista rivive (o vive o immagina o ne è vittima) una parabola esistenziale che la porterà da viziata figlia amatissima del Duce a moglie che cercherà di salvare il marito dalla fucilazione, mettendo da parte il cuore che batteva per il padre, al quale si ribella, in favore dell’amato Galeazzo. Attraverso appassionanti melodie è la forza dell’amore oltre la guerra, il dolore, l’affetto filiale, quello che resta in un pirandelliano gioco delle parti con un finale mozzafiato.

La “Compagnia della Marca”, una realtà teatrale marchigiana costituita ufficialmente nell’ottobre del 2015 e diretta artisticamente dal performer Roberto Rossetti ( “La bella e la bestia”, “Karol Wojtila” “The Opera Musical”, “W Zorro” e” Rent” fra gli altri). Nel 2016, dopo le tre anteprime estive, ciascuna con grande partecipazione di pubblico e standing ovation finale, la Compagnia ha iniziato la sua attività portando in scena “Salvatore Giuliano” su concessione della MediterrArea,

Lascia un commento

avatar
400