spaghetti pomodoro giallo capperi alici

Pasta con pomodori gialli, alici e capperi

La ricetta di oggi affonda le sue radici nella tradizione gastronomica partenopea. Il pomodoro giallo, infatti, è una varietà molto diffusa in Campania. Accostarlo con capperi e alici, poi, riporta subito la mente alla puttanesca, altro piatto tipico campano. Non ci resta che fiondarci in cucina e preparare questa specialità.

La scorsa settimana, noi di Primi Veloci eravamo in trasferta a Palermo. Qui, durante una passeggiata al Mercato del Capo, abbiamo scorto, tra le bancarelle, del pomodoro giallo. Immediatamente, è scattata in noi la voglia di acquistarlo. Nel nostro ricettario online mancava proprio qualche primo piatto a base del “giallo del Piennolo“. Potevamo esimerci?

Ed è così che è nato il piatto che stiamo per raccontarti. Dalla voglia di sperimentare e dalla curiosità di scoprire il sapore di un pomodoro, colorato diversamente.

Ma procediamo con la ricetta.

Spaghetti con pomodori gialli, capperi e alici: ingredienti e preparazione

ingredienti pasta pomodoro giallo

Ingredienti per 2 persone

  • 180 grammi di spaghetti
  • una decina di pomodorini gialli
  • 3 alici sottolio
  • una manciata di capperi
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • ½ cipollotto fresco
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • sale q.b.

Se preferisci, puoi utilizzare un altro formato di pasta. Ad ogni modo, ti consigliamo di optare per una qualità lunga (come bavette, linguine o spaghettoni).

Preparazione

Inizia, mettendo una pentola piena d’acqua sul fuoco. Copri con un coperchio e attendi l’ebollizione. Nel frattempo, prepara sul tuo piano di lavoro tutti gli ingredienti.

Pesa la pasta, sciacqua i pomodorini e tagliali a quarti. Elimina il sale dai capperi, taglia via l’anima dell’aglio e trita il cipollotto.

Una volta che tutti le materie prime sono pronte per essere utilizzate, prendi un salta pasta e versa un giro d’olio EVO. Accendi il fornello e fai rosolare lo spicchio daglio. Non appena dorato, aggiungi in padella i capperi e le alici. Mescola con un cucchiaio di legno, finché le acciughe non si sciolgono del tutto.

A questo punto, puoi aggiungere il trito di cipolla e i pomodorini gialli. Abbassa leggermente la fiamma e rimesta per un paio di minuti.

pomodoro giallo capperi acciughe in padella

Controlla lo stato di ebollizione dell’acqua e, con un mestolo, prelevane un po’. Riversa l’acqua di cottura nel condimento, e dai un’ulteriore mescolata. Quando i pomodorini gialli iniziano ad appassirsi, spegni il fuoco e tuffa la pasta in pentola.

Non appena al dente, scolala e riversala in padella. Cerca, però, di conservare un paio di mestoli dacqua di cottura: ti servono per risottare gli spaghetti.

Accendi nuovamente il fornello, aggiungi un mestolo d’acqua e rimesta fino a ottenere la cottura desiderata e la giusta cremosità.

Et voilà! Spaghetti con pomodoro giallo, capperi e alici pronti per essere impiattati… e divorati!

Impiattamento

impiattamento pasta con pomodoro

Prendi un forchettone e arrotola un po’ di spaghetti, direttamente in padella. Con il mestolo che hai utilizzato finora, creati una base d’appoggio, per trasportare il nido di pasta dal salta pasta al centro di un piatto piano.

Ora, non ti resta che prelevare dal wok parte del condimento e lasciarlo scivolare in cima al piatto. Infine, concludi con una pioggia di prezzemolo fresco.

PS → Se vuoi donare ulteriore sapidità al piatto, prova ad aggiungere una spolverata di bottarga di muggine.

Pomodoro giallo: una dolce sorpresa

Che dire, a noi questo piatto è piaciuto tantissimo. La dolcezza del pomodoro giallo e la sua totale assenza di acidità, sono stati una piacevolissima sorpresa. Così come abbinarlo al sapore deciso del cappero e alla sapidità caratteristica delle acciughe. Il risultato, però, è stato davvero epico.

Ecco perché abbiamo deciso di condividere, con te, la nostra scoperta.

Tu, invece, conoscevi già il pomodoro del Vesuvio? Prepari già, per i tuoi cari e per i tuoi amici, primi piatti a base di questa specialità? Scrivici nei commenti – ché il nostro appetito è (quasi) mai domo. Così come la voglia di conoscere ricette sempre nuove.

Se ti è piaciuta la ricetta, e vuoi leggerne ancora, ti invitiamo a seguirci sui nostri canali social (Facebook e Instagram). E non dimenticarti di aggiungere ai preferiti del tuo browser primiveloci.it 😉

Lascia un commento

avatar
400