Furto di ciclomotori: fermati due ragazzi, fra cui un 16enne

Furto di ciclomotori: fermati due ragazzi, fra cui un 16enne

Entrambi incensurati, sono stati arrestati la scorsa notte nei pressi di via La Farina mentre erano a bordo di un piaggio liberty e di una vespa 50

 

MESSINA. Nella scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per furto aggravato e ricettazione, due incensurati, bloccati con due ciclomotori rubati. Si tratta del 19enne F. F. e di un minore di 16 anni.

I due ragazzi sono stati notati da un equipaggio della gazzella in via La Farina, all’altezza della via San Cosimo, mentre erano a bordo di due ciclomotori: un piaggio liberty e una vespa 50.

Temendo un controllo, i giovani hanno tentato di darsi alla fuga, invertendo repentinamente la marcia. Inseguiti e raggiunti in Via Bologna, sono stati bloccati con l’ausilio di altre autoradio.

Il successivo controllo dei mezzi ha permesso quindi agli agenti di notare evidenti segni di forzatura nel bussolotto d’accensione dei motoveicoli,  risultati entrambi oggetto di furto: la vespa era stata da poco rubata, mentre il liberty risultava asportato il 16 gennaio 2018.

Sottoposti a perquisizione personale, uno dei giovani è stato trovato in possesso di un cacciavite (con il quale verosimilmente erano stati forzati i bussolotti della serratura dei mezzi). Scattava pertanto l’arresto per furto aggravato e ricettazione.

Su disposizione delle competenti AA.GG., il minore è stato accompagnato presso il Centro di Prima accoglienza per i Minori di Messina, mentre il 19enne è stato condotto in Tribunale per la celebrazione del rito per direttissima, al termine del quale il Gip, dopo aver convalidato l’arresto ha disposto la sottoposizione dell’obbligo di dimora con permanenza in casa.

Lascia un commento

avatar
400