Enrico Maria Valenti, dalla Sicilia a Milano nel nome della moda

A tu per tu con l'aspirante modello di Barcellona Pozzo di Gotto, che ha sfilato per Dolce e Gabbana alla Milano Fashion Week. Giovane, carino, con il desiderio di diventare una star della passerella

 

La Milano Fashion Week Uomo si è appena conclusa, quattro giorni di sfilate, eventi e street style che riempiono la capitale meneghina.

Tanti i nomi italiani presenti, tra cui Dolce e Gabbana, che hanno trasformato “La Rinascente” in una passerella, facendo sfilare giovanissimi modelli, millennials e sarti dell’azienda.

Tra i modelli scelti dal duo ha sfilato anche un giovane messinese, Enrico Maria Valenti, originario di Barcellona Pozzo di Gotto.

Lo raggiungo telefonicamente e mi racconta qualcosa di sé e della sua esperienza nella moda.

– Sono iscritto in Scienze Motorie all’Università degli Studi di Messina, ma tramite la tv ho iniziato ad appassionarmi al mondo della moda, mi incuriosisce e spero di acquisire più consensi possibili e di lavorare stabilmente per un grande brand, in ogni caso mi impegnerò al massimo affinché ciò accada.

La sua avventura è iniziata quasi un anno fa quando si è aggiudicato un posto come finalista di Elite Model Look Italia, uno dei più prestigiosi concorsi internazionali di model scouting.

Ho sentito per caso parlare di Elite Model Look Italia, mi sono informato via internet ed ho trovato solo referenze positive. Parte del successo è sicuramente anche merito loro.

Racconta di essere stato sostenuto dalla famiglia in questa scelta.

Mi hanno incoraggiato ma mantenendomi sempre coi piedi per terra: niente è dovuto, le delusioni e le difficoltà fanno parte del gioco. 

Trasferitosi a Milano per essere il più presente possibile ai casting, il ventenne messinese si racconta come una persona solare, sensibile ma testarda che si divide tra gli amici e la palestra.

Ha lasciato per lavoro la Sicilia, una terra di cui si dice innamorato.

Amo i colori, i sapori, la gente, tutto è diverso al sud; sappiamo comunque che le possibilità tra nord e sud non sono le stesse, soprattutto in ambito di moda.

Dell’esperienza accanto a Dolce e Gabbana racconta:

Quando mi hanno proposto di sfilare alla Rinascente non riuscivo a crederci. È stato entusiasmante assistere all’organizzazione del tutto, alla cura dei dettagli, nulla viene lasciato al caso. Dolce e Gabbana sono brave persone, molto professionali.

Il lavoro di modello occupa gran parte del suo tempo ma non ha incertezze al riguardo.

Attualmente il mio lavoro è la mia vita, mi dedico anima e corpo cercando di rendere al massimo, passo le mie giornate tra palestra e casting, seguendo una dieta adatta. Mi piace tutto del mio lavoro, mi sveglio felice sentendo solo relativamente la stanchezza.

Consapevole delle difficoltà che richiede un mestiere che in moltissimi sognano di fare, Enrico si dice pronto ad affrontare la sfida.

Ho un sogno nel cassetto, ma preferisco tenerlo segreto, sono scaramantico!

 

 

Lascia un commento

avatar
400