Piazza Castronovo pedonalizzata, mea culpa del V quartiere

"la sperimentazione avviata durante le recenti festività non ha scaturito gli effetti sperati", ammettono i consiglieri. Che poi rilanciano con le proposte per rivitalizzare lo slargo. Ecco quali

 

MESSINA. “Preliminarmente occorre rilevare come la pedonalizzazione sperimentale avviata durante le recenti festività non abbia scaturito gli effetti sperati”. Inizia con un mea culpa la nota dei consiglieri della quinta circoscrizione sull’esperienza di isola pedonale a piazza Castronovo.

Venti giorni in cui lo slargo, che tanto successo aveva riscosso in occasione delle suggestive inquadrature dall’alto durante il passaggio del Giro d’Italia, è stato poco animato e pochissimo frequentato, anche nel periodo di tempo in cui sono stati montati i gazebo del mercatino natalizio.

“Per tanto si suggerisce , in futuro, di limitare la chiusura al traffico in talune circoscritte occasioni, magari solo la domenica, ed a fronte di organizzazioni di specifici eventi con la presenza della Polizia municipale”, suggeriscono i consiglieri.

“Quanto alla riqualificazione – aggiungono – si suggerisce di sviluppare una strategia comune che metta a sistema la piazza con i suoi portici e l’attigua villa, con interventi di manutenzione e pulizia straordinaria, interventi di arredo e una verifica dell’impianto di illuminazione”.

Infine la proposta: “L’organizzazione, con cadenza settimanale o bisettimanale, preferibilmente la domenica o nel finesettimana, di un mercatino dell’artigianato locale, che possa diventare un punto di riferimento per la cittadinanza e gli appassionati”.

Lascia un commento

avatar
400