Cambiamo Messina dal basso, “rinnoviamo fiducia ad Accorinti”

"Percorso collettivo autonomo dall'amministrazione comunale", ma ridiscesa in campo a fianco dell'attuale sindaco, che qualche giorno fa ha deciso di ricandidarsi, "per essere da stimolo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati"

 

MESSINA. Il movimento Cambiamo Messina dal basso prende le distanze dall’esperienza dell’amministrazione comunale, ma si schiera di nuovo con Renato Accorinti, dichiarandosi pronto a sostenerlo alle amministrative di giugno prossimo.

Una posizione non così scontata come sembra, date le perplessità che aveva suscitato la modalità di ricandidatura dell’attuale sindaco, affidata ad un video su Facebook, mentre nel 2013 l’allora candidato sindaco aveva battuto a tappeto tutta la città incontrando cittadini.

“Il movimento Cambiamo Messina dal Basso, figlio della campagna elettorale che nel 2013 ha portato alla vittoria di Renato Accorinti come sindaco della nostra città, ha in questi anni disegnato la propria fisionomia di soggetto politico alternativo a quelli tradizionali” esordisce una lunga nota, in cui tutta la prima parte è dedicata a marcare le differenze, più che le affinità. “La nostra attività politica non è finita con la chiusura della campagna elettorale del 2013, anzi da lì è partita per tracciare il suo cammino.
In questi anni uomini e donne, diversi per età anagrafica e storia personale e politica, si sono incontrati scegliendo di dare continuità a quello slancio e a quella voglia di partecipazione che era stato tracciata, disegnando un percorso collettivo autonomo dall’amministrazione comunale – specificano dal Movimento – ci siamo dotati di una carta d’intenti, abbiamo studiato forme di partecipazione, abbiamo creato rapporti politici e collaborazioni interne ed esterne alla nostra città, abbiamo consolidato la nostra identità nel rapporto dialettico con l’Amministrazione”.
“Alle soglie delle nuove elezioni amministrative il movimento Cambiamo Messina dal Basso sente l’esigenza di rinnovare il suo impegno, nello spirito municipalista che anima movimenti politici in tutto il mondo: nella consapevolezza, cioè, che si fa politica oltre le mura del Palazzo, ma che è necessario riuscire ad essere stimolo e pungolo anche  all’interno delle Istituzioni. Abbiamo avuto modo di vedere, in questi anni, come sia necessario abitare i luoghi della decisione politica e come il lavoro delle nostre consigliere sia stato importante per aprire spiragli di democrazia e partecipazione. Ancora una volta – annuncia la nota – scegliamo di candidarci con la nostra lista a sostegno di Renato Accorinti Sindaco, per essere da stimolo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati ma per essere soprattutto motore di un’attività politica autonoma”.
“Certi che i semi gettati in questi anni debbano essere ancora nutriti e che il contributo di tutte e tutti noi non possa venir meno, lavoreremo da subito per creare una lista che possa esprimere le diverse anime presenti nel nostro movimento, ma anche – concludono – la bellezza, la ricchezza intellettuale e l’impegno politico che altri vogliano mettere a servizio di questa visione politica e di questo progetto di città”.

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

avatar
400