Cinque cose da fare a Natale (edizione speciale)

Tra sacro e profano, musica e meditazione, escursioni e mercatini, concerti di natale e concerti rock: la guida definitiva alle festività dalla vigilia a Santo Stefano

 

24 dicembre: la vigilia

 

Ci sono gli ultimi regali da comprare (qui i consigli di letteraEmme), la spesa da fare e le venti portate da cucinare per la micidiale accoppiata cenone/pranzo di Natale. Ma anche la letterina da scrivere a Babbo Natale: il 24 è l’ultimo giorno utile per portarla a La Casa di Giulia Librinfesta (via san Giovanni Bosco) e imbucarla nella cassetta del vecchio barbuto vestito di rosso. Le prime tre letterine più originali saranno premiate rispettivamente con 50, 30 e 20 euro da spendere in libreria in libri e giocattoli. Il concorso è riservato a bambini fino a 10 anni, e la premiazione avverrà giovedi 28 dicembre alle ore 18.

Non sarà esattamente natalizia, ma visto che il Natale è anche un momento di ascolto e di pace, per “creare equilibrio dentro di noi ed onorare questa Terra che ci ospita”, il Centro Rén di via Nicola Fabrizi organizza la “meditazione della vigilia”, dalle 17.30, con sottofondo di musica e il suono delle campane tibetane. Ingresso libero.

Più tradizionale è invece il concerto di Natale della chiesa Parola di Vita di Bisconte, in cui alle 11 di mattina sarà possibile ascoltare musica natalizia e canti gospel. Per i ritardatari, nella chiesa di san Francesco di viale Boccetta di concerto natalizio se ne terrà un altro, alle 17, organizzato dalla Banda G. Verdi per festeggiare il 130° anniversario dell’Istituzione della processione del Bambinello.

 

 

 

Pagine: 1 2 3 4 5 Pagina successiva

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

avatar
400