Calcioscommesse, Di Napoli assolto dal Tribunale dell’Aquila

L'ex calciatore era imputato nel processo Dirty Soccer con l'accusa di aver alterato la partita Aquila - Savona

 

L’AQUILA.  Il Tribunale dell’Aquila ha assolto Arturo di Napoli dal processo “Dirty Soccer” che lo vedeva imputato. “Di Napoli da sempre, in ogni sede, ha reclamato la propria innocenza e la propria estraneità agli addebiti mossi senza smettere mai di crederci anche quando sembrava tutto destinato al peggio. E finalmente viene fatta luce su un fatto che, al momento, sta pregiudicando la sua promettente carriera  – commenta l’avvocato Antonio Fazio -. La decisione di oggi ci permette di guardare con positività al futuro. Appena avremo le motivazioni valuteremo le azioni da intraprendere finalizzate a revisionare la sentenza di squalifica”.

Di Napoli era accusato di aver alterato la partita Aquila – Savona insieme a Ercole di Nicola e altri soggetti. Nell’indagine Dirty Soccer gli indagati erano più di 70. Ne conseguirono processi sportivi e squalifiche che lo stesso Di Napoli sta tutt’ora contando. “Con la sentenza odierna, siamo riusciti a dimostrare che in realtà Di Napoli non ha mai proposto o accettato di combinare la partita – ribadisce l’avvocato Fazio -. Solo qualche mese prima, a Savona, aveva denunciato un illecito sportivo alle Autorità competenti”.

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

avatar
400
wpDiscuz